Video dell’Associazione

Archivio

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Contatti Skype

Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
View my profile
Send me a file

“ΜΕ ΤΗ ΦΤΕΡΟΥΓΑ ΤΟΥ ΤΑΞΙΔΙΟΥ” L’ultimo libro della nostra Socia Fotinì Kaimaki è stato presentato ad Atene

172112_Me ti fterouga_ex_v4.indd

Ad Atene presso il Museo dell'Acropoli è stato presentato l'ultimo lavoro della Prof.ssa Fotinì Kaimaki, socia della nostra Associazione con un grande successo di pubblico. Il libro tratta del suo percorso di oltre 20 anni nelle regioni ellenofone d'Italia, quella Grecanica in Calabria e quella Grika del Salento. Il libro attualmente è disponibile solo in lingua greca, con l'auspicio di riuscire a poterlo far stampare anche qui in Italia in italiano.

Presentazione del libro: “Isolario Ellenico” di Fulvio Magurno

Isolario Ellenico

Rassegna Autunno in Cappella 2017 – Duomo di Napoli apertura 5 novembre ore 16

Manifesto Rassegna Autunno in Cappella Napoli

Partono due nuovi corsi di Neogreco a Sternatia e a Martano

Corso di lingua neogreca

Prima Presentazione dell’ultimo lavoro di Fotinì Kaimaki ad Atene presso il Museo dell’Acropoli il 10 novembre

Presentazione del libro di Fotini Kaimaki ad Atene

Giornata Internazionale UNESCO contro le povertà. Convegno a Lecce

17 OTTOBRE POVERTA LOCANDINA

Suoni e voci dell’antica lingua greca del Salento il 19 e il 25 agosto a Roca (Lecce)

“Calimera Nascosta” un libro di Silvano Palamà

Calimera Nascosta un libro di Silvano Palamà

Calimera Nascosta un libro di Silvano Palamà

La pubblicazione è frutto di ricerche, indagini, iniziate parecchi anni or sono ed oggi finalmente abbiamo la concretizzazione del volume Calimera Nascosta. Preannunciato in occasione della presentazione della pubblicazione di Pantaleo Palma su Calimera nell’Ottocento.La ricerca storica non è un romanzo, non è una invenzione, ma una costruzione nella quale ogni Petra Azza Parite, ogni pietra fa ingrandire il muro. Il libro si prefigge di offrire un contributo alla conoscenza del centro griko, ben sapendo che il contributo non sarà esaustivo e che non può essere definitivo.

La cultura militante, alla quale l’autore ha accennato in una pubblicazione precedente, significa, in questo caso, tanto lavoro svolto sul campo negli anni scorsi in un territorio dove è necessario leggere “le pietre” e, assieme alla ricerca, è indispensabile attivare azioni di sensibilizzazione e di recupero.Nella circostanza l’autore desidera ricordare l’attività svolta dal Circolo Culturale Ghetonia che opera nel Salento da trent’anni, nei modi più diversi.  A collaborare alla stesura del volume sono stati in tanti che hanno fornito un prezioso contributo e dato utili consigli e sono tutti rigorosamente e ampiamente citati.

Una dolce melodia accarezza i miei ricordi di Pompeo Maritati

AGIA MARINA Aegina

Una dolce melodia accarezza i miei ricordi riportandomi a spasso in quel tempo in cui la gioia e la spensieratezza appartenevano alla quotidianità.  Un vero massaggio a un cuore oramai sclerotizzato dal tempo e dal percorso di una vita che continua a volgere al domani con lo sguardo, spesso rivolto al passato.  I giorni si susseguono uguali, con una felicità di sottofondo che egoisticamente pervade di speranza anche quel poco di futuro che mi resta.  E’ il mio tempo, quello della mia vita, quell’immensità di giorni che uno dopo l’altro hanno caratterizzato la mia presenza su questo piccolo mondo, fatto di pensieri, speranze, gioie e dolori, vissuti tutti con la consapevolezza di vivere una vita vera.

Per continuare a leggere clicca qui

Grecia: un accanimento terapeutico della Troika il cui fine appare ancora oscuro. Di Pompeo Maritati

troika

La crisi economica e finanziaria ellenica in questi ultimi dieci anni è entrata prepotentemente nella quotidianità delle nostre riflessioni per cercare di capire, non solo le cause che onestamente dovrebbero essere oramai chiarite, quanto ricercare i giusti rimedi nell’ambito di una economia globalizzata che non rispetta più le regole del libero mercato.

Si analizzano i dati statistici economici per comprendere l’evoluzione di una crisi che pare senza fine e dove non sempre gli stessi economisti intravedono soluzioni convergenti.

La mia personale opinione, aldilà dei macroscopici errori commessi dai governi ellenici precedenti, è quella che la crisi greca la si è affrontata dando assoluta precedenza alle alchimie finanziarie e alle ingordigie di alcuni governi europei, che per i loro trascorsi, avrebbero dovuto manifestare un maggiore senso di solidarietà. Si ha l’impressione che le soluzioni sinora attuate dalla Troika siano dettate più da uno spirito punitivo che con il serio intento di far ripartire l’economia ellenica. 

Se l'articolo ti interessa continua a leggerlo cliccando qui