Video dell’Associazione

Archivio

Traduttore Lingue




Langtolang Dictionary

Calendario

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Contatti Skype

Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
View my profile
Send me a file

“RITORNO ALLA TERRA”: un percorso culturale e tecnologico fatto di saperi agricoli e attrezzi manuali innovativi per un nuovo rapporto con la terra

18838953_10209574051775356_7379752493613966185_n

Sabato 10 giugno, dalle ore 19.00, l' Associazione Art&Lab "Lu Mbroia" ospiterà una serata speciale, in compagnia dei veri amatori della campagna e dei suoi cibi migliori; di un mondo vivente che è e dà energia.
Lu ‘Mbroia, suggestivo posto nel verde per indimenticabili serate in buona compagnia, accoglie e spiega il progetto “RITORNO ALLA TERRA”: un percorso culturale e tecnologico fatto di saperi agricoli e attrezzi manuali innovativi per un nuovo rapporto con la terra, condito da presenze familiari e amicali.

…continua a leggere “RITORNO ALLA TERRA”: un percorso culturale e tecnologico fatto di saperi agricoli e attrezzi manuali innovativi per un nuovo rapporto con la terra

Il Lavoratore migrante mediatore di cultura – Difficoltà e Opportunità – 6 giugno 2017 ore 18 Palazzo Granafei Nervegna Brindisi

unesco-lecce-interclub

19 maggio Giorno del ricordo della Diaspora Greca ovvero il Genocidio Greco del Ponto (1908-1923) di Pompeo Maritati

pontos

Definiamo “DIASPORA GRECA”  la persecuzione  seguite tra il 1908 e il 1923 da parte dalle autorità ottomane, il cui risultato fu lo sradicamento dei greci dalle terre rimaste sotto il dominio turco, peraltro ricordato anche come il “Genocidio Greco”.Il  genocidio contro i greci ebbe luogo negli stessi anni del genocidio di popolazione armene e del genocidio di popolazione assire. I greci del Ponto , detti anche pontici o greci del Mar Nero (i Πόντιοι, Ποντιακοί), sono una popolazione greca originaria della regione Pontiaca,  che è una regione storica che si estendeva nella zona nordorientale sino all'Asia Minore,  comprendendo all'incirca le province di  Samsun, Amasya, Tokat, Ordu, Giresum, Gumushane, Trabzon, Rize, Artvin, sulle coste del "Mar Nero"  .  Il territorio del Ponto corrispondeva ai territori denominati Trebisonda, durante il periodo medievale.  Fin dall'epoca greca arcaica, il Ponto  è sempre stato di grande interesse politico-strategico a causa della sua posizione,  tra il Mare Nero,   rotta principale per i carichi  provenienti dal  Nord e dall' Europa orientale destinati all'occidente, ha spesso fruttato proficui guadagni e un grande peso politico. I greci del Ponto parlano una variante del greco detto pontico. 

…continua a leggere 19 maggio Giorno del ricordo della Diaspora Greca ovvero il Genocidio Greco del Ponto (1908-1923) di Pompeo Maritati

A Lecce gli studenti dell’Università del Salento – Lettere e Filosofia accompagnano i visitatori alla scoperta del Museo Diocesano

aperti per voi 2

IL 13 E IL 14 MAGGIO IL TOURING CLUB ITALIANO COINVOLGE OLTRE 750 STUDENTI IN TUTTA ITALIA PER SVELARE I LUOGHI PIU’ BELLI DEL NOSTRO PAESE:WOW

A Lecce gli studenti dell'Università del Salento – Lettere e Filosofia

accompagnano i visitatori alla scoperta del Museo Diocesano

 

Lecce, maggio 2017 – Si dice sempre che bisogna educare i giovani alla cultura. Il Touring Club Italiano ci "mette la faccia" e ci prova con un progetto innovativo e sorprendente che coinvolge 750 studenti in tutta Italia in un programma di volontariato culturale.

È WOW! Aperture straordinarie di luoghi d’arte del Touring Club Italiano:  nel weekend del 13 e 14 maggio,  750 di studenti aprono 50 luoghi d’arte e di cultura in  20 città di tutta Italia con l’obiettivo di lasciare i visitatori “a bocca aperta”!

Le due giornate sono il punto d’arrivo di un percorso formativo più ampio sul tema della cultura e dei luoghi d’arte, nel corso del quale i ragazzi si sono preparati ad accogliere i visitatori e raccontare le bellezze dei siti in cui sono impegnati anche attraverso attività di storytelling sui social media.

A Lecce gli studenti dell'Università del Salento – Lettere e Filosofia accompagnano i visitatori alla scoperta del Museo Diocesano, in piazza Duomo, sabato e domenica con orario 10-18.

 Per info sul programma nazionale: touringclub.it/wow

L’iniziativa WOW! valorizza l’esperienza del programma Aperti per Voi del Touring Club Italiano per rendere fruibili in modo continuativo siti artistici, culturali e religiosi, spesso chiusi al pubblico (o aperti solo con forti limitazioni di orario). Sono più di 10 milioni i visitatori nei siti “adottati” nel Paese dall’Associazione e dai suoi volontari – oltre 2.200 in tutta Italia – che garantiscono grazie al loro impegno l’accoglienza “stra-ordinaria” di cittadini e turisti.

 

“Aiace” di Ghiannis Ritsos al Teatro Lo Spazio di Roma dal 2 al 7 maggio

Aiace di Ghiannis Ritsos 

Traduzione di Nicola Crocetti

Con Viola Graziosi – Voce di Graziano Piazza – Regia di Graziano Piazza

aiace-roma-teatro

Scenografia Musicale Arturo Annecchino

Costumi Valentina Territo

Registrazione e mix David Benella

Assistente alla regia Ester Tatangelo

Produzione Sycamore T Company

Comunicazione 369 gradi

…continua a leggere “Aiace” di Ghiannis Ritsos al Teatro Lo Spazio di Roma dal 2 al 7 maggio

Buona Pasqua – Καλο’ Πασκα

PASQUA GRECA

Premio Giornalistico “Leonardo Azzarita” conferito alla nostra Socia Pina Catino

Pina_Catino1La Commissione Premio Giornalistico “Leonardo Azzarita”, ha stabilito di conferire per la  XIV Edizione, il Premio per la sez Cultura, il Premio alla nostra Socia Prof.ssa Pina Catino, Presidente del Club per l'UNESCO DI BISCEGLIE.  La cerimonia avrà luogo il 6 maggio p.v. presso Auditorium Salvucci Museo Diocesano di Molfetta alle ore 18:30.

Il Premio Giornalistico "Leonardo Azzarita" è promosso e organizzato dal  Centro Studi e Documentazioni “Leonardo Azzarita”  nasce nel 2004 allo scopo di onorare la figura del giornalista molfettese che fu direttore generale dell’Ansa, direttore del Corriere delle Puglie e strenuo difensore della libertà di stampa.

Sin dalla Sua fondazione, il Centro Studi  ha deliberato l’istituzione di un Premio Annuale, destinato non soltanto a giornalisti pugliesi ma anche per altre sezioni. Attualmente sono  sei  le sezioni: Giornalista Pugliese in Ambito Nazionale;  Comunicazione e Professioni ,  Istituzioni,  Cultura e  Spettacolo,   Giovani , Carriera.

 

L’ASSOCIAZIONE ITALOELLENICA ADERISCE AL MOVIMENTO PACIFICO NO TAP

no tap

Riteniamo che ancora una volta nei confronti del Salento si sia commesso un ulteriore abuso. Pertanto aderiamo al movimento NO TAP nelle forme e nel rispetto civile e democratico delle idee. Pensiamo che la nostra terra ha già pagato troppo nel cosiddetto interesse nazionale, avendo sul suo territorio da anni, altri eco mostri che hanno in quinato e reso sempre meno vivibili varie zone del Salento, come la Centrale di Cerano, il Petrolchimico di Brindisi, l'ILLVA di Taranto, l'elettrodotto di Otranto. Non sappiamo quante altre aree in Italia subiscono una tale inviasione del proprio territorio, un territorio particolarmente importante per le sue bellezze naturalistiche che questi mostri stanno violentando da anni.

  

“Arti del Flusso di Coscienza” Pittura, musica, danza quali strumenti di accesso a Stati (non) Ordinari – Convegno 1-2 Aprile

Maurizio-Nocera1

Maurizio-Nocera2

L’Associazione Italoellenica ricorda il Socio Ing. Gianni Carluccio scomparso il 24 marzo con uno dei suoi lavori “Pagliari Salentini

Pagliari Salentini dell'Ing. Gianni Carluccio

Pubblicato il 

Ai cari amici

Prof. Francesco D’Andria

e Prof. Antonio Costantini

Presicce, Il Pagliarone più bello del Salento (1802 ?).

“Pagliari Salentini” è un tema affascinante che ho sviluppato su suggerimento dell’amico Francesco D’Andria, Professore Emerito dell’Università del Salento, impegnato negli scavi di Acquarica di Lecce, dove sono emerse le tracce di un antico pagliaro nel fondo “Pozzo seccato”, in una zona particolarmente ricca di questi monumenti della civiltà della pietra, lungamente studiata dal caro amico Prof. Antonio Costantini. Propongo qui di seguito un centinaio di immagini di “pagliari salentini”, tra le oltre mille presenti nel mio archivio. Tra i pagliari più antichi quelli di S. Donato (1550), Trepuzzi (1583) e Lizzanello (1663); numerosissimi e spesso molto eleganti sono i pagliari costruiti nell’800; a Galugnano ne è stato individuato uno dov’è scritto che il “pagliaro” è stato fabbricato nel 1851.

* Oltre agli amici segnalati nel testo che segue, devo ringraziare particolarmente per alcune informazioni i miei cari alunni: Ludovico Maggio (1D Informatica dell’I.I.S.S. “E. FERMI” di Lecce) di Lecce, per la segnalazione del bellissimo pagliaro ottocentesco situato nel Comune di Lecce (nei pressi della Masseria La Lizza) e soprattutto Santino Cafaro (S.C. nelle didascalie) (1A Areonautica dell’I.I.S.S. “E. FERMI” di Lecce) di San Donato, per avermi segnalato una serie incredibile di interessantissimi pagliari presenti tra San Donato e Galugnano, tra questi, durante alcuni sopralluoghi con il mio bravissimo alunno, ho individuato forse il pagliaro con la datazione più antica: “1550”.

 

PAGLIARI SALENTINI, foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (68)

Chi fosse interessato alla restante parte del lavoro straordinario realizzato dall'Ing. Gianni Carluccio, potrà approfondirlo consultando il suo sito www.giannicarluccio.it